fbpx

Luca Zaia ultime News: la Fase 2 c’è già, il lockdown non esiste più

“La fase 2 c’è già. Ma non l’abbiamo decisa noi. Possiamo essere d’accordo, ma l’ha decisa il governo”, con queste parole il governatore della Regione Veneto parla in un’intervista pubblicata nel Corriere della Sera sulla riapertura in Veneto. Luca Zaia spiega la fine del lockdown e la Fase 2: è tempo della ripresa in Veneto.

La Fase 2 in Veneto è già cominciata

Il presidente della Regione Veneto sottolinea il suo compito primario, ovvero tutelare la salute dei cittadini: “In Veneto abbiamo avuto il primo morto in Italia, a Vo’ Euganeo, il 21 febbraio. Il nostro modello matematico, realizzato in proprio ci dice che la fase acuta si esaurirà verso fine maggio. Ma il fatto è che il lockdown non esiste più. Non per quello che fa il Veneto. Ma perché il governo ha chiuso la fase del lockdown. Nel senso che la chiusura non esiste più. Non c’è. È finita quando il governo ha delegato alle prefetture l’approvazione delle deroghe per le aziende che ritenevano di dover rimanere aperte. E probabilmente, grazie al silenzio assenso, molti hanno riaperto.”

Come inizia la Fase 2 di riapertura in Veneto?

La Fase 2 partirà dalle imprese venete, è lo stesso Zaia a dirlo nel corso delle diverse interviste. Parlando con gli imprenditori è emersa l’importanza della responsabilità e della gratuità: “Chiedono solo di poter programmare il lavoro, non c’è bisogno delle aziende piene già domani. Per dire: nella moda occorre preparare le prossime collezioni. Tra l’altro gli imprenditori sono disposti ad accollarsi i costi della sicurezza”.

L’urgenza è quindi quella di ricominciare nella programmazione del lavoro per piccole, medie e grandi imprese di tutto il territorio italiano. La Fase 2 dovrà perciò dare questa possibilità alle aziende pur mantenendo i lavoratori in completa sicurezza. Sono in molti in questi giorni a parlare di un test sierologico, già messo in atto da diverse aziende, per fugare eventuali dubbi di contagio in azienda nella fase di riapertura in Veneto.

Nel frattempo continuano le dirette sui social del presidente della regione per spiegare nel dettaglio la situazione relativa all’emergenza Coronavirus in Veneto:

Gli interventi per agevolare la collaborazione fra le imprese nella Fase 2

Nel frattempo moltissimi gli interventi in atto per l’organizzazione e il sostegno della Fase 2 a partire dalle reti di imprese. In Veneto sta nascendo il programma Riparti Veneto per agevolare e sostenere gratuitamente la digitalizzazione delle imprese. Moltissime aziende e partite iva stanno aderendo al programma nato per creare un’effettiva rete di collaborazioni.

In merito si sono espressi anche molti volti noti dell’imprenditoria come Enrico Bracalante, uno degli imprenditori italiani di maggior successo, che ha chiosato l’attuale situazione di riapertura con un messaggio rivolto proprio agli imprenditori: “Dopo la tempesta arriva il bel tempo. Non dobbiamo piangerci addosso. Dobbiamo elaborare strategie invece[…] Non abbiamo bisogno solo di infrastrutture, c’è necessità di collaborazione, di sinergia.”

 

 



4 commenti

Lascia un commento