fbpx

Fase 2, in Veneto arriva la telecamera termica: monitora febbre e mascherine

L’inizio della Fase 2 è previsto per lunedì 4 maggio 2020, nonostante lo scontento di commercianti e baristi per il DPCM del 26 aprile. La riapertura sarà subordinata ad una serie di regole, ben chiarite dalla Regione nel Manuale per la Riapertura in Veneto.

L’allargamento della Fase 2 e le future riaperture potrebbero però richiedere misure di sicurezza più drastiche. Se in Cina il problema è stato risolto con l’utilizzo di telecamere in grado di analizzare persone in tempo reale, in Veneto non si è stati da meno. L’azienda vicentina Borinato Security ha dato vita ad un nuovo macchinario Made In Veneto per la Fase 2.

Come funziona la telecamera per la Fase 2 Made In Veneto

L’azienda di Vicenza, Borinato Security è la prima azienda italiana ad aver sviluppato la DET2000BT, telecamera termica all’avanguardia. Si compone di un tablet posto su un piedistallo situato all’ingresso di stanze ed edifici. Un sensore termico posto nel tablet rivela la temperatura corporea dal volto del cliente con una precisione di 0,3 gradi e la presenza o meno di mascherina.

Nel caso in cui il soggetto non rispettasse le condizioni sanitarie della normativa in atto, una voce avviserà i presenti. Negozi, bar, parrucchieri e uffici potranno tutelare il luogo di lavoro con un apparecchio semplice, di ultima tecnologia e Made in Veneto.

Da tutta Italia le richieste per la telecamera termica

Leonardo Borinato, titolare della Borinato Security racconta: “C’è un boom di richieste, è la miglior soluzione pensata per i negozi, studi professionali e aziende. Dalla Puglia al Piemonte, ci stanno chiamando in molti: farmacie e panetterie, agenzie e piccole ditte, tutti stanno cercando di attrezzarsi per riaprire. Le aziende hanno bisogno di più sicurezza per gestire la Fase 2. E devono poter farlo con un investimento relativamente economico”.

Si tratterà quindi di un prodotto alla portata di tutti, relativamente economico, ma estremamente efficace. Potrebbe costituire la chiave di volta per la riapertura definitiva in Veneto?



Lascia un commento