fbpx

Bonus vacanze, a maggio arriva il bonus da 500 euro anche in Veneto

Il nuovo decreto contenente il Bonus Vacanze da 500 euro, atteso da parte del governo per il mese di aprile, è ormai slittato a maggio. Si tratta di un documento con una serie di interventi economici volti ad aiutare i lavoratori autonomi con un bonus di 800 euro e ad inserire il bonus vacanze con 10 miliardi di euro a fondo perduto in aiuto al settore turistico Italiano.

L’intervento con il bonus vacanze per il settore turistico slitta a maggio

l turismo è un settore attualmente in fase di stallo. Il mese di maggio si preannuncia come un nuova catastrofe per stabilimenti balneari, bar e alberghi delle località di villeggiatura. Il fermo di viaggi e vacanze ha prodotto fino ad oggi  una perdita di oltre 75 milioni di presenze turistiche in tutto il Paese. Una perdita di 42 miliardi di fatturato, con enorme preoccupazione per tutto il settore ed in particolare per la Regione Veneto, che in soli tre mesi perde oltre 12 milioni di turisti.

L’intervento del Governo era atteso per il mese di aprile, ma il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, ha specificato al Senato: ”Il decreto aprile arriverà la prossima settimana. Stiamo cercando di tenere conto degli ordini dei giorni indicati in Parlamento”. Il decreto aprile resta dunque in attesa del varo del temporary framework della Commissione Ue, atteso oramai per la prossima settimana.

Coronavirus, arriva il bonus vacanze e 10 miliardi per il settore turistico

Il sottosegretario all’Economia, Pier Paolo Baretta, nel corso di un’intervista ad Avvenire ha rilasciato ulteriori novità sul famigerato bonus vacanze da 500 euro, ormai sulla bocca di tutti.: ”Ci sarà un ”bonus vacanze”, un contributo da 500 euro da spendere nelle strutture ricettive italiane, nel decreto legge che il governo approverà la prossima settimana”.

”Il turismo è il settore più esposto perché rischia una falsa partenza, una riapertura senza clientela -spiega Baretta-. Sarà certamente un’estate difficile e abbiamo l’esigenza di non perdere la stagione. Per questo ci sarà un contributo per le vacanze degli italiani in Italia. La platea sarà definita in base al reddito”. Non solo, il decreto in attesa per il mese di maggio prevede anche un’iniezione di liquidità per le imprese nel settore turistico: 10 miliardi a fondo perduto per agevolare pagamenti di affitti e altre necessità aziendali.

La conferma arriva anche da Alessia Morani, sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico, che ai microfoni di Radio 24 ha dichiarato: “Nel decreto che ormai chiamo ‘fu aprile’, ci saranno contributi a fondo perduto soprattutto per micro attività e riguarderanno principalmente affitti, pagamento bollette e un piccolo contributo cash per gestire l’emergenza perché poi per la ripresa ci saranno provvedimenti che spingeranno l’economia, necessariamente diversi da quelli attuali”.

 



1 commento

Lascia un commento